X

Questo sito utilizza cookies tecnici, anche di terze parti. Per maggiori informazioni, e per disattivare i cookie, leggi le istruzioni alla pagina Cookie Policy dedicata. Chiudendo questo banner, continuando in qualsiasi modo la navigazione o scorrendo la pagina, acconsenti al loro utilizzo. ok

Loading...

Ozonoterapia TC guidata

Infiltrazione TC guidata periradicolare

L'ozonoterapia è una pratica medica che impiega l'ozono medicale per la cura di numerose patologie. La miscela gassosa di ossigeno-ozono, infatti, può essere utilizzata in varie concentrazioni e con diverse vie di somministrazione. 

L'ozonoterapia sviluppa la propria azione farmacologia in molti modi: produce un'azione decontratturante con miglior ossigenazione dei muscoli, eutrofica con stimolazione dei processi riparativi tissutali, antinfiammatoria, può favorire la disidratazione nel caso di ernie del disco, crea un effetto riflessoterapico capace di interrompere la catena del dolore cronico.


È particolarmente efficace nelle patologie della colonna vertebrale (ernie discali, protrusioni discali a livello cervicale, toracico, lombare singole o multiple, stenosi del canale vertebrale, artrosi della colonna vertebrale e del ginocchio, dolore residuo post intervento chirurgico di ernia discale e compressione cicatriziale in sede di precedente intervento chirurgico, patologie degenerative ortopediche).
L'ozonoterapia può essere anche utilizzata con buoni risultati per patologie quali: dito a scatto, epicondiliti, epitrocleiti, neuroma di Morton, patologie infiammatorie e degenerative tendinee, periartriti, rizoartrosi, trocanteriti e artrosi dell'anca, tunnel carpale.

In cosa consistono le infiltrazioni?

Le infiltrazioni periradicolari (blocco selettivo di radici nervose) consistono nella iniezione di una miscela di anestetico locale e cortisonico in minime dosi (40mg/ml) insieme alla miscela di Ossigeno-Ozono. La procedura viene realizzata sotto guida radiologica (TC), tramite aghi estremamente sottili con, a volte, un’anestesia locale nel sito di puntura.

La corretta selezione dei Pazienti unitamente alla concordanza del quadro radiologico di Risonanza Magnetico e/o TC portano ad una elevata percentuale di successo di questa procedura (85 % dei casi trattati). 

La durata del trattamento è di circa 15 min.

Non è previsto ricovero trattandosi di procedura ambulatoriale.

Ci sono controindicazioni?

Le controindicazioni assolute sono: disordini della coagulazione, infezioni locali e/o sistemiche, allergie ai farmaci da iniettare.

Top